L'astrofisica Giovanna Tinetti, nota in tutto il mondo per le recenti scoperte relative alla presenza di acqua sul pianeta K2-18b, diventerà cittadina onoraria di Castellamonte, città della quale è originaria. Lo ha deciso l'amministrazione comunale del sindaco Pasquale Mazza. Giovanna Tinetti sarà a Castellamonte martedì 10 dicembre per incontrare i ragazzi delle scuole e ricevere il riconoscimento dal Consiglio comunale. «Un'iniziativa doverosa - dice il sindaco Pasquale Mazza - dal momento che la professoressa Tinetti, originaria della nostra città, è una astrofisica nota a livello mondiale per la sua meritatissima carriera ed in particolar per la scoperta della presenza di acqua sul pianeta K2-18b».

La giornata si svolgerà con il seguente programma:
dalle ore 11,00 alle ore 12,30 presso il Centro Martinetti incontro con le classi 5^ del Liceo Artistico “F.Faccio” e alcune classi 3 ^ della Scuola Media Cresto.
Ore 18,30 Consiglio Comunale – cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria.
Ore 21,00 presso il Centro Congressi Martinetti serata organizzata dal Consiglio di Biblioteca.

Laureata all'Università di Torino in fisica teorica ha poi ottenuto due master, uno in astrofisica e l'altro in energetica ed il dottorato nel 2003. Ha lavorato al Jet Propulsion Laboratory della NASA e al Politecnico della California. E' professore di astrofisica dal 2013 alla University College London. Medaglia Moseley nel 2011 è nota a tutto il mondo per la scoperta della presenza di acqua e metano sul pianeta extrasolare K2-18b, un gigante gassoso che si trova a 63 anni luce dalla Terra.

Nel video qui sotto l'intervento dell'astrofisica all'assemblea annuale di Confindustria Canavese dello scorso 16 ottobre.

Galleria fotografica

Articoli correlati