Oggi, mercoledì 12 novembre, è iniziato a Torino il processo d’appello per il delitto della professoressa Gloria Rosboch in cui gli accusati di omicidio volontario e occultamento di cadavere sono Gabriele Defilippi (24 anni) e Roberto Obert (56 anni) entrambi già condannati in primo grado a 30 e 19 anni. 
 
I due sono assistiti dagli avvocati Celere Spaziante e Giorgio Piazzese e mirano ad un contenimento della pena. Nel caso di Obert, Spaziante sottolinea che il suo assistito «si è mostrato da subito collaborativo con gli inquirenti, dato che senza di lui il corpo di Gloria non sarebbe mai stato ritrovato. Inoltre, ha già risarcito la famiglia della professoressa Rosboch». Dopo l’udienza di oggi, la successiva è già stata calendarizzata per venerdì 14. La sentenza di secondo grado dovrebbe essere pronunciata in quella data o, al massimo, mercoledì 19.
 
La procura generale cha chiesto la conferma delle condanne di primo grado pronunciate l'anno scorso dal tribunale di Ivrea con rito abbreviato. (F.i.)

Galleria fotografica

Articoli correlati