Dramma nella notte in una villetta di Spineto, frazione di Castellamonte. Una donna di 64 anni, con un sacchetto di plastica, ha soffocato il fratello sessantenne in una villetta di località Belvedere al civico 265. La vittima e Mauro Mattioda, originario di Cuorgnè, classe 1957. L'episodio si sarebbe verificato intorno alle 4 del mattino benché l'allarme sia scattato alle 7:30 quando la donna ha scritto un messaggio ad un'amica.
 
Quest'ultima si è recata dai carabinieri di Cuorgnè per segnalare la situazione. Quando la pattuglia dei Carabinieri la compagnia di Ivrea ha raggiunto la villetta di Spineto per l'uomo non c'era più niente da fare. 
 
Al momento la donna non è stata ancora fermata. Sono in corso gli accertamenti da parte dei Carabinieri della compagnia di Ivrea e del nucleo operativo. Nella villetta abitano 4 persone appartenenti a due nuclei familiari. Secondo i primi accertamenti il gesto sarebbe stato causato da forti crisi depressive ma su questo, ovviamente, sono ancora in corso le indagini. Toccherà al medico legale stabilire con precisione l'ora del decesso. 

Galleria fotografica

Articoli correlati