Sono andate avanti per diverse ore, fino alla tarda serata di ieri, le operazioni di recupero dell'Alfa Romeo Giulietta finita per quasi sessanta metri nella scarpata lungo la vecchia provinciale che da San Giovanni Canavese, Comune di Castellamonte, porta fino a San Martino. I tecnici di Canavese Soccorso hanno dovuto «imbragare» l'auto per poterla recuperare con il braccio meccanico della gru, vista la posizione in cui il mezzo è andato a finire.

Il conducente, un 37enne di Torino, è stato soccorso dal personale del 118 e dai vigili del fuoco di Ivrea e successivamente ricoverato in ospedale: se la caverà nonostante un volo non indifferente che ha portato l'auto a ribaltarsi vicino a un canale. La dinamica dello schianto è al vaglio dei carabinieri del nucleo radiomobile di Ivrea: la Giulietta è uscita di strada in prossimità di una curva.

Non trovando ostacoli (in quel tratto non c'è nemmeno un guard-rail) il mezzo è precipitato tra la vegetazione fino a quando non si è ribaltato.

Galleria fotografica

Articoli correlati