CASTELLAMONTE - Si è tolto la vita il 56enne ritrovato l'altra mattina nelle acque del canale di Caluso, a Sant'Antonino di Castellamonte. Lo hanno accertato i carabinieri della compagnia di Ivrea che, insieme ai colleghi di Barbania, hanno effettuato le indagini.

Una storia resa ancor più drammatica dal fatto che in quello stesso canale, una ventina di anni fa, si era tolta la vita anche la madre del 56enne. I militari dell'Arma hanno fatto luce sul caso trovando nell'abitazione dell'uomo alcuni biglietti.

A dare l'allarme, l'altra mattina, è stata una vicina di casa dell'uomo, da tempo residente in un Comune del basso Canavese. Dopo la sua segnalazione sono partite le ricerche che, in base alle indicazioni lasciate nei biglietti, hanno portato gli inquirenti all'impianto di ripulitura delle acque a Castellamonte, dietro l'ex Asa di strada del Ghiaro. E lì i vigili del fuoco sommozzatori hanno poi recuperato il corpo del 56enne.

Galleria fotografica

Articoli correlati