I carabinieri di Castellamonte, lunedi, hanno arrestato un 50enne disoccupato, pregiudicato, residente in città, su ordine di carcerazione del tribunale. L'uomo, infatti, deve scontare una condanna residua, passata in giudicato, di quasi due anni, per una violenza sessuale consumata nel 2014 nei confronti di una minorenne. Sono in aumento anche in Canavese gli interventi delle forze dell'ordine per reati che vanno dai maltrattamenti in famiglia alle violenze sessuali, sempre con donne vittime di soprusi. Spesso gli episodi si sviluppano nel contesto domestico.

L'Asl To4 sottolinea che le operatrici e gli operatori sanitari sono impegnati nella cura e assistenza delle donne che subiscono violenza nel corso di tutto l’anno, in tutte le strutture alle quali le donne accedono. Solo nel 2018 sono state 164 le donne che hanno richiesto assistenza e aiuto negli ospedali dell’Asl To4. A tutte loro è stata offerta la possibilità di seguire percorsi di aiuto e protezione gestiti dall'azienda sanitaria, dai servizi sociali di riferimento e dalle associazioni del territorio.

Purtroppo alle 164 donne che hanno trovato il coraggio di denunciare o almeno di presentarsi in un pronto soccorso, potrebbero essercene altrettante che, per tutta una serie di motivi, non hanno avuto modo di parlare della loro difficile situazione. A loro sono rivolti gli appelli delle forze dell'ordine e delle strutture del territorio che si occupano di combattere la violenza di genere.

Galleria fotografica

Articoli correlati