Il 16 agosto, in occasione della festa patronale a San Rocco di Camogli, in Liguria, all’interno del Parco naturale Regionale di Portofino, dal 1962 si svolge il «Premio Internazionale Fedeltà del cane». Nel corso della festa vengono premiati i cani che, nel corso dell'anno, si sono distinti per le loro azioni di coraggio e fedeltà. Dal 1966 vengono consegnati i premi anche alle persone che hanno dato prova di gesti di bontà a favore dei cani. Quest'anno il premio andrà in Canavese. Lo hanno infatti vinto Sabrina Mannarino, consigliere comunale di Cuorgnè, e Raffaella Miravalle (nella foto), guardaparco del Gran Paradiso, per aver salvato Dana, il cane rimasto otto mesi in quota, sopra Ceresole Reale.
 
«Un premio che voglio condividere con tutte le persone che in quei lunghi mesi mi hanno aiutata a riportarla a casa», dice Sabrina Mannarino, proprietaria del cane. Dana, un meticcio di labrador nero di sei anni, era scappata il 10 maggio dello scorso anno. Per otto mesi ha vissuto in montagna ed è riuscita a sopravvivere, fino a quando è stata salvata da un guardaparco del Parco nazionale del Gran Paradiso. Il lieto fine il 31 gennaio, alla Cà Bianca di Ceresole, quando il cane, che ha perso chili ed era visibilmente provato, si è lasciato prendere dalla guardaparco Raffaella Miravalle. Poi è stato portato a valle, a Noasca, e riconsegnato alla proprietaria. 
 
Nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa, decine di volontari sono saliti a Ceresole per ritrovare il cane. Purtroppo, nonostante gli avvistamenti, Dana non si è mai fatta prendere. Si erano mobilitati anche i volontari dei canili di Caluso e Rivarolo Canavese, senza successo. Come Dana sia sopravvissuta otto mesi in quota è un mistero. Il suo istinto di sopravvivenza è stato determinante. La tenacia con la quale i proprietari e i volontari l'hanno cercata, è valsa il premio internazionale che Sabrina e Raffaella andranno a ritirare il prossimo sedici agosto.

Galleria fotografica

Articoli correlati