Un concerto d'Estate particolare quello di sabato scorso al PalaMila di Ceresole Reale. Un concerto che l'orchestra sinfonica Gran Paradiso ha dedicato a Gianpiero Mattioda, l'imprenditore di Cuorgnè prematuramente scomparso, l'anno scorso, a seguito di un incidente stradale lungo la ex statale 460. C'erano ovviamente i famigliari oltre alle autorità a seguire il concerto di Ceresole che si è svolto nella splendida cornice del PalaMila. Le musiche scelte dal maestro Antonio Tappero Merlo hanno spaziato da Salieri a Haydn, passando per Doppler e Mozart. Le quattro esecuzioni sono state apprezzate dal numeroso pubblico che non ha lesinato applausi.

«Un’Orchestra Sinfonica non solo per fare musica ma anche per essere testimonial di un territorio d’eccellenza che dal 1922 è compreso nei confini del decano dei parchi nazionali italiani, il Gran Paradiso. L'Orchestra Sinfonica del Gran Paradiso vuole diventare la colonna sonora dei principali eventi organizzati sui due versanti del Parco, contribuendo, attraverso la musica, ad unirli ancora di più, offrendo ai tanti giovani musicisti del territorio, sia piemontese che valdostano, occasioni di produrre ed “esportare” musica di qualità». Queste le idee ispiratrici del Progetto Orchestra Sinfonica del Gran Paradiso, ideato dall’Associazione Amici del Gran Paradiso di Ceresole.

Galleria fotografica

Articoli correlati