CHIAVERANO - Nessun rispetto delle disposizioni anti covid da parte di chi va a lago Sirio. Senza scomodare i due esibizionisti che nei giorni scorsi sono stati pizzicati a fare sesso sul pontile del lago, oggi, come l'amministrazione ha reso noto attraverso il sito internet ufficiale del Comune (con tanto di foto), si sono segnalati assembramenti un po' ovunque e senza il minimo rispetto delle regole base.

«Dal 18 maggio finalmente ci si può muovere liberamente ed è possibile, oltre che fare attività sportiva e motoria, anche sostare e prendere il sole - spiegano dal Comune di Chiaverano - tuttavia, tutto ciò è possibile nel rispetto assoluto delle disposizioni di sicurezza che prevedono una distanza minima di un metro e la mascherina nel caso di distanza inferiore, a meno che non si tratti di persone conviventi. Nel pomeriggio di oggi alla "piatta" queste disposizioni non erano per nulla rispettate: persone molto vicine, quasi totale assenza di mascherine».

E ancora: «E' evidente che il via libera del 18 maggio da molti è stato male interpretato come un "ora faccio quel cavolo che mi pare". Ma non è così. Le disposizioni sono in vigore e vanno rispettate, non tanto perchè in caso contrario si rischia una pesante sanzione ma soprattutto perchè ne va della salute di tutti. Quindi, o lo capite con le buone (oggi vi abbiamo chiesto di farlo) e rispettate le regole oppure se si verificherà di nuovo una situazione di assembramenti come quelli di oggi, senza ulteriori avvisi faremo un'ordinanza di chiusura della piatta a tempo indeterminato. Poi non dite che non lo sapevate».

Galleria fotografica

Articoli correlati