Due ragazzi di 22 e 21 anni, uno residente a Chivasso e l'altro a Verolengo, sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione di droga ai fini di spaccio. Nel corso di una serie di controlli, i militari dell'Arma sono prima andati a Verolengo, a casa del 22enne, trovando marijuana, materiale per il confezionamento delle dosi e circa mille euro in banconote di piccolo taglio. Poi a Chivasso hanno bussato a colpo sicuro nell'abitazione del più giovane.

Quest'ultimo ha anche telefonato alla nonna, che vive nella stessa abitazione di famiglia, invitandola a gettare nel water la marijuana che si trovava in casa. Missione riuscita solo in parte: i carabinieri di Chivasso, infatti, hanno comunque recuperato all'interno dell'abitazione oltre 100 grammi di marijuana divisa in barattoli, un bilancino di precisione e altri materiali per il confezionamento dello stupefacente.

La droga è stata sequestrata. Per entrambi i giovani, dopo l’udienza di convalida al tribunale di Ivrea, il Gip ha disposto l’obbligo di firma giornaliero.

Galleria fotografica

Articoli correlati