Un uomo di 41 anni residente a Chivasso è stato arrestato dai carabinieri per atti persecutori. Per un anno e mezzo avrebbe chiesto del denaro ad un amico, fino a 100 euro alla volta, seguendolo a casa e sul posto di lavoro. Una richiesta che, nel corso del tempo, si è fatta costante e oppressiva. Tanto che, l'altro giorno, dopo l'ennesima richiesta di denaro, la vittima ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. I militari dell'Arma sono intervenuti al termine dell'ennesimo appuntamento per la consegna del denaro. Il 41enne, alla vista dei carabinieri, ha anche tentato la fuga in via Torino, nel pieno centro storico. Nel tentativo di scappare ha anche lievemente ferito un militare, circostanza per il quale ha dovuto rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale. Il giudice del tribunale di Ivrea, dopo la convalida dell'arresto, gli ha concesso i domiciliari. (Marco Mussini)

Galleria fotografica

Articoli correlati