Positivo all'alcoltest e anche all'uso di sostanze stupefacenti: nella fattispecie, cannabinoidi. E' stato denunciato per omicidio stradale il 26enne di Castellamonte alla guida della Fiat Bravo che nella notte tra mercoledì e giovedì si è schiantata a Cintano. Al suo fianco, sul sedile del passeggero, viaggiava Antonella Crestetto, 42 anni di Castellamonte, madre di due figli, che è morta a seguito delle ferite riportate in quello stesso incidente. 
 
Il 26enne, invece, se l'è cavata con qualche contusione: è stato medicato sul posto dal personale del 118 e trasportato all'ospedale di Cuorgnè. Gli esiti degli esami tossicologici, arrivati questa mattina, hanno confermato lo stato di alterazione psicofisica del giovane, dovuto sia all'alcol che ai cannabinoidi. Acquisiti gli esiti dei test, i carabinieri di Castellamonte lo hanno denunciato a piede libero per omicidio stradale. Aveva nel sangue un tasso alcolemico quasi cinque volte il limite massimo consentito.

Galleria fotografica

Articoli correlati