CIRIÈ - Pronto Soccorso dell’ospedale di Ciriè temporaneamente chiuso dalle 17 di oggi per il controllo di un sessantenne ricoverato con febbre e tosse. L'uomo, che non è passato dalla tenda allestita all'esterno del nosocomio, si è presentato in Pronto Soccorso già ieri ma solo oggi avrebbe informato i medici di aver avuto contatti con un nipote rientrato dalla Cina qualche giorno fa.

Come da procedura sono scattati tutti i controlli del caso e il Pronto Soccorso è stato chiuso per precauzione. L'uomo è stato sottoposto al controllo con il tampone. L'esame è stato inviato immediatamente all’Amedeo di Savoia di Torino per i riscontri del caso. Solo quando arriveranno gli esiti dell'esame sarà possibile riaprire il Pronto Soccorso.

Per il momento l'accesso è sbarrato e nessuno verrà dimesso fino a quando non arriverà il risultato dell'esame dall’ospedale torinese. Gli esiti sono attesi in serata.

Si dovrebbe trattare salvo imprevisti di un caso negativo ma la procedura prevede la chiusura del reparto. L'azienda sanitaria ha seguito la procedura alla lettera.

Galleria fotografica

Articoli correlati