È il quarto blitz dei carabinieri di Ciriè, quello eseguito nella mattinata di mercoledì 4 dicembre, nell'edificio abbandonato di via Lanzo, dove vivevano abusivamente tre nigeriani.Il rustico, che si trova al numero 86 è rimasto senza un inquilino da quando, qualche anno fa, un incendio rischiò di uccidere l’anziana padrona di casa.I militari, dunque, sono dovuti nuovamente intervenire per liberare la casa, all'interno della quale, periodicamente, il gruppo di extracomunitari si introduce alla ricerca di un posto per dormire. 
 
I tre abusivi, denunciati per invasione di edifici e terreni, sono clandestini senza documenti e hanno già ricevuto il terzo provvedimento di espulsione. Tuttavia, non hanno mai lasciato l’Italia e si sono sempre limitati ad andare avanti e indietro da Ciriè a Torino in treno. Non è ancora chiaro cosa ci facessero nella casa di via Lanzo. Dello sgombero si sono occupati anche gli uffici del Comune di Ciriè e gli agenti della polizia locale.
 
Nelle prossime ore alla casa verrà tolto anche  l’allacciamento alla rete dell’energia elettrica e, probabilmente, saranno bloccati gli ingressi per evitare altre sorprese. Le indagini dei militari dell'Arma sono al momento in corso per identificare la provenienza precisa dei clandestini. (L.r.)

Galleria fotografica

Articoli correlati