Questa mattina, a poche ore dall'incendio che ha distrutto sette autobus della Gtt nel parcheggio della stazione ferroviaria di Ciriè, i carabinieri hanno portato in caserma un uomo che potrebbe essere il piromane. Secondo i primi accertamenti dei militari dell'Arma e dei vigili del fuoco, intervenuti in forze nel cuore della notte per domare il rogo, le fiamme sarebbero partite da un pneumatico. In un attimo si sono poi estese al primo bus e a quelli parcheggiati nelle vicinanze all'interno del piazzale.

Al momento sono in corso gli accertamenti del caso per chiarire la posizione dell'uomo. Il rogo, comunque, sarebbe doloso.

Sono andati distrutti sette autobus della Gtt che questa mattina avrebbero dovuto prendere servizio sulle linee maggiormente utilizzate dai pendolari di Ciriè e del Canavese. Da quantificare il danno per l'azienda ma, dalle prime stime, si parla di diverse centinaia di migliaia di euro. L'allarme è scattato poco prima dell'una di questa notte. Una volta visionati i filmati delle telecamere a circuito chiuso della zona, i carabinieri hanno identificato gli spostamenti sospetti di un uomo che, all'alba, è stato portato in caserma.

In giornata sono attesi aggiornamenti.

Galleria fotografica

Articoli correlati