CIRIE' - Un 51enne di Ciriè, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di materiale esplodente. Sarebbe il responsabile dell'abbandono di una molotov artigianale sotto casa di un militare della guardia di finanza. Fatto che si è verificato la scorsa settimana a Ciriè (link sotto).

L'uomo è stato fermato durante un controllo dai carabinieri: era in bicicletta e nello zaino trasportava altri materiali simili a quelli abbandonati davanti all'abitazione del finanziere. Nella sua abitazione i militari hanno poi sequestrato altri oggetti sospetti e due katane.

Ora gli investigatori stanno cercando di capire il movente che ha spinto il 51enne a lasciare la molotov, come atto intimidatorio, davanti all'abitazione del finanziere. Ad indirizzare le indagini sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona che lo hanno individuato mentre, in bicicletta, passava vicino alla palazzina dove è stata ritrovata la bottiglietta incendiaria.

Galleria fotografica

Articoli correlati