E’ stato convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ivrea l’arresto di D.G., trentasettenne di Ciriè, fermato nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Torino alla guida di un furgone mentre trasportava alcuni motori di auto rubate pochi giorni fa a Torino.

L’uomo è stato sorpreso dai Finanzieri della Tenenza di Lanzo Torinese nei pressi di Robassomero. I Finanzieri, visto anche l'atteggiamento particolarmente nervoso dell’uomo, hanno approfondito il controllo rinvenendo, così, i motori di due auto e per i quali non è stato in grado di giustificarne la provenienza e nemmeno la loro destinazione. I motori, come accertato dagli inquirenti, appartenevano a due Fiat Panda rubate nei giorni scorsi a Torino nel quartiere Falchera.

D.G., già noto agli inquirenti per una lunga serie di precedenti, tra cui rapina ricettazione e associazione mafiosa, è stato arrestato ed è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ivrea che segue la vicenda.

Galleria fotografica

Articoli correlati