Si concluderà oggi, con l'allontanamento anche degli ultimi partecipanti, il lungo rave party di Capodanno nell'ex cartiera De Medici di Ciriè. Alla fine vi hanno partecipato circa 1000 giovani provenienti da tutta Italia. Molti meno dei 3/4 mila inizialmente attesi dopo il tam-tam sui social network.

Le centinaia di ragazzi identificati saranno denunciati dai carabinieri della Compagnia di Venaria. Cinque ravers hanno esagerato con alcool e droghe e sono stati ricoverati all'ospedale di Ciriè. L'intervento del personale del 118 ha evitato ulteriori complicazioni. Per due giorni, insieme ai carabinieri, volontari della protezione civile, personale medico e polizia locale hanno presidiato l'area per evitare ulteriori guai. 

I primi ravers hanno già lasciato la cartiera abbandonata nella giornata di ieri. Gli altri lo faranno entro questa sera. Per entrare nei capannoni gli organizzatori della festa abusiva hanno danneggiato alcuni portoni dell'ex fabbrica e per questo saranno denunciati dai militari dell'Arma.

Galleria fotografica

Articoli correlati