E' stato scarcerato il 22enne di Colleretto Giacosa, Carlo Talarico, arrestato dalla polizia nei giorni scorsi con l'accusa di detenzione e fabbricazione di materiale esplosivo. Il giovane, consigliere comunale di minoranza a Colleretto Giacosa, mercoledì, al termine dell'udienza di convalida, è stato scarcerato dal giudice Ombretta Vanini del tribunale di Ivrea. A Carlo Talarico, eletto nel giugno scorso in minoranza con la lista «Democrazia Progresso», è stata imposta la misura alternativa dell'obbligo di firma.
 
Gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale hanno trovato, nella sua abitazione, 145 bombe carta di fattura artigianale non etichettate, alcune delle quali di elevata potenza. Nel corso della perquisizione, sono stati rinvenuti altri 40 artifici pirotecnici professionali, un sacchetto contenente 10 chili di nitrato di ammonio ed altro materiale idoneo per la fabbricazione. Il tutto era custodito all’interno di un armadio ubicato al terzo piano dell’abitazione privata, adibita a ripostiglio sottotetto.

Galleria fotografica

Articoli correlati