CANAVESE - Il trend dei positivi al covid-19 si conferma in calo anche nel nostro territorio. Sono ora 820 le persone ancora affette dal coronavirus in Canavese: meno della metà dei casi totali. Sono quindi aumentati ancora i pazienti guariti. Fermo il conto dei decessi che sono stati 272 dall'inizio dell'emergenza.

Intanto la Regione Piemonte, oggi, ha fatto un po' di chiarezza sui test sierologici. «E’ consentito, seppur sconsigliato, ad ogni cittadino di poter effettuare, a proprie spese presso laboratorio autorizzato inserito nell’elenco della Regione, un test sierologico validato per la ricerca di anticorpi Covid-19 - fanno sapere dalla Regione - al fine di assicurare una corretta informazione evitando di creare false aspettative o innescare comportamenti scorretti, sono introdotti i seguenti obblighi per i laboratori analisi autorizzati: 

a) il cittadino che richiede ad un laboratorio un test sierologico deve ricevere adeguate informazioni sui risultati che otterrà e sulle misure da adottare, mediante l’utilizzo dell’apposito modulo di consenso informato, approvato a livello regionale e, che il cittadino sottoscrive;
b) qualora si rilevi una positività alle IgG, l’individuo asintomatico sarà considerato “sospetto” di infezione Covid-19. Al fine di consentire le misure di prevenzione necessarie da parte della Sanità Pubblica, il laboratorio provvederà ad effettuare la segnalazione al medico di famiglia inserendo il referto sulla piattaforma Covid-19. Il medico disporrà l’isolamento fiduciario dell’assistito mediante l’inserimento della richiesta di tampone sulla piattaforma Covid-19. L’Asl competente territorialmente procederà, tenendo conto delle priorità legate ai compiti di istituto previsti per i casi sospetti e per il contact tracing, nonché connessi alla gestione degli screening regionali e nazionali, all’effettuazione del tampone (in questo caso a carico del Sistema sanitario regionale).
Se il tampone risulterà positivo, l’isolamento diverrà una quarantena e si procederà all’indagine epidemiologica completa da parte del Sisp (ricerca di ulteriori contatti, disposizione di ulteriori quarantene eccetera)».

Covid-19, i casi in Canavese 23 maggio ore 19
Nelle tabelle sotto i dati COMUNE per COMUNE che riassumono i numeri forniti dall'unità di crisi della Regione (che conteggia di positivi domiciliati per ogni Comune e sottrae, dal totale, i pazienti considerati guariti), i numeri forniti dai Comuni (sul numero totale di casi positivi registrati) e i decessi (anche questi comunicati dai singoli Comuni). La mappa della Regione è disponibile a questo indirizzo www.regione.piemonte.it/web/covid-19-mappa-piemonte

Covid-19, i casi in Piemonte 23 maggio ore 17
L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 15.034 (+611 rispetto a ieri). Il totale è ora di 3.771 deceduti risultati positivi al virus. Sono 30.137 (+60 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono 76 (-3 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva 1.291 (-123). Le persone in isolamento domiciliare sono 6.658. I tamponi diagnostici finora processati sono 281.897, di cui 155.663 risultati negativi.

Covid-19, i casi in Italia 23 maggio ore 18
Trend generale dei nuovi positivi in discesa e lieve calo dei decessi. È quanto si rileva dai dati del monitoraggio sanitario sulla diffusione del nuovo coronavirus diffusi alle 18 del 23 maggio. L’incremento dei nuovi positivi è pari a 669. Complessivamente i casi dall'inizio dell’emergenza sono 229.327, così divisi: 138.840 guariti, 57.752 attualmente positivi, 32.735 deceduti (questo numero potrà essere confermato dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso). Tra gli attualmente positivi: 48.485 sono in isolamento domiciliare, 8.695 ricoverati con sintomi, 572 in terapia intensiva.

Galleria fotografica

Articoli correlati