CANAVESE - «Fidatevi della Croce Rossa e offrite collaborazione se verrete chiamati: anche da questo test passa la rinascita del Piemonte post pandemia». Lo dichiara in una nota il presidente del gruppo Lega, Alberto Preioni, commentando l'indagine di siero-prevalenza che riguarderà 8.099 piemontesi su una scala nazionale di ‪150 mila‬ persone, promossa dal ministero della Salute in collaborazione con l’Istat. «L’iniziativa - spiega Preioni - è simile a quella messa in atto dalla Regione per la prima linea dei sanitari e delle forze dell’ordine, concorrendo a raccogliere informazioni determinanti anche per individuare i numeri dei contagi asintomatici su una popolazione divisa  per fasce di età, localizzazione territoriale e di professione. I soggetti individuati vengono contattati telefonicamente dai volontari della Croce Rossa e perciò invito queste persone ad offrire loro piena collaborazione. Sono sicuro - sottolinea Preioni - che i cittadini daranno il proprio contributo per la lotta al Coronavirus, questo screening è una informazione preziosa per sapere con chi stiamo combattendo».

In Canavese i dati forniti dall'unità di crisi della Regione Piemonte rilevano un altro calo notevole dei positivi che, ora, sono 620 (altri trenta in meno rispetto a ieri). Nelle tabelle sotto i dati COMUNE per COMUNE che riassumono i numeri forniti dall'unità di crisi della Regione (che conteggia di positivi domiciliati per ogni Comune e sottrae, dal totale, i pazienti considerati guariti), i numeri forniti dai Comuni (sul numero totale di casi positivi registrati) e i decessi (anche questi comunicati dai singoli Comuni).  

Covid-19, i casi in Piemonte 29 maggio ore 17
L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 17.594 (+ 522 rispetto a ieri). Il totale è ora di 3.851 deceduti risultati positivi al virus. Sono 30.501 (+56 rispetto a ieri, di cui 14 rilevate nelle Rsa) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono 61 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1029 (-29). Le persone in isolamento domiciliare sono 4568. I tamponi diagnostici finora processati sono 309.497, di cui 171.546 risultati negativi.

Covid-19, i casi in Italia 29 maggio ore 18
Dopo due giorni di lieve aumento, torna a scendere l’incremento rispetto ai nuovi positivi. È quanto si rileva dai dati del monitoraggio sanitario sulla diffusione del nuovo coronavirus diffusi alle 18 del 29 maggio. L’incremento dei nuovi positivi è pari a 516. Complessivamente i casi dall'inizio dell’emergenza sono 232.248, così divisi: 152.844 guariti, 46.175 attualmente positivi, 33.229 deceduti. Tra gli attualmente positivi: 38.606 sono in isolamento domiciliare, 7.094 ricoverati con sintomi, 475 in terapia intensiva.

Galleria fotografica

Articoli correlati