Nell'ambito del progetto La Memoria Viva viene inserita anche l'Associazione Benefica "Vedremo" di Cuceglio la quale da quattordici anni organizza la manifestazione "I Presepi ant ij Such". Sono presepi realizzati nei ceppi di castagno, tipiche piante che si trovano nelle colline del Canavese. Il presepe deve essere realizzato dentro il "Such" ed è quindi il presepe stesso che deve adattarsi alla forma del ceppo e non viceversa.

L'unicità di queste opere, così caratteristiche e comunque atte a valorizzare il "Such" di castagno, tipico del Canavese, hanno spinto gli organizzatori de "La Memoria Viva" a proporre "I presepi ant ij such" tra le cose che meglio identificano il Canavese, nell'ambito di questo progetto di "scambio culturale" tra l'Italia e la Polonia. I presepi, insieme alle Ceramiche di Castellamonte e ad altri prodotti Canavesani, saranno quindi esposti a Cracovia, in Polonia, dal 6 Dicembre 2019 al 27 Gennaio 2020, giorno della Memoria.

Alla Cerimonia di presentazione, del 6 Dicembre, per l'Associazione parteciperà il Presidente Piero Carrera, il quale, davanti al Sindaco di Cracovia, alle varie Autorità Locali ed alla delegazione de "La Memoria Viva", illustrerà come sono nati e cosa rappresentano "I Presepi ant ij such". Dopo le esposizioni di Giffoni Valle Piana (SA), Assisi (PG), Verona e Torino, oltre a quelle di Cuceglio e di alcuni Comuni del Canavese, si apre ora una finestra internazionale che può essere l'inizio di un percorso atto a far conoscere Cuceglio ed il Canavese nel mondo, attraverso ciò che lo caratterizza.

Quest'anno i presepi saranno esposti anche a Tolmezzo (UD), preceduti da una Cerimonia inaugurale nella Sala Consigliare alla presenza del Sindaco, della Giunta e del Parroco. In questo caso si rafforza la comunione tra Cuceglio e Tolmezzo, luogo in cui vive un cucegliese (Marco Silvestri) e si apre la strada verso nuove collaborazioni.

Galleria fotografica

Articoli correlati