Cuorgnè in lutto per la scomparsa di uno degli imprenditori più noti del Canavese. Mauro Aira di Salto si è spento l'altra sera all'ospedale Molinette di Torino dove, in mattinata, era stato ricoverato a seguito di un malore. I funerali si terranno lunedì alle 10.30 nella chiesa della frazione Salto di Cuorgnè. 

Noto anche per l'impegno politico, che lo ha visto come amministratore del Comune di Cuorgnè per diverse legislature, Mauro Aira era titolare della «Aira Valentino srl», un'azienda che, ancora oggi, garantisce lavoro a circa 100 persone. Aveva 60 anni. Lascia la compagna Olga e 3 figli. 

L'anno scorso, suo malgrado, era stato protagonista di un fatto di cronaca nera. In uomo, Antonino Gagliardi, gli aveva chiesto aiuto e lui, noto per la sua generosità, lo aveva assunto in azienda. In realtà, insieme a due complici, l'uomo organizzò ai danni dell'imprenditore prima una rapina, poi un tentativo di estorsione. Una storia finita con le manette grazie al pronto intervento dei carabinieri. Tra l'altro uno dei complici di Gagliardi è risultato essere Nicodemo Ciccia, ora collaboratore di giustizia.

Le indagini sono partite proprio dopo la denuncia dell’imprenditore. Dopo averlo rapinato in casa (tremila euro il bottino) i malviventi gli hanno chiesto 200 mila euro da consegnare in Liguria. L’imprenditore non si è presentato, attirandosi minacce e vendette, compresi ripetuti attentati incendiari di cui uno al capannone dell'azienda. 

Galleria fotografica

Articoli correlati