CUORGNE' - Dopo l'autista di Gtt malmenato a Ivrea, in Canavese si registra un altro brutto episodio di violenza. Un infermiere è stato aggredito nella notte tra sabato e domenica al pronto soccorso dell'ospedale di Cuorgnè. Stava assistendo un paziente che, ad un certo punto, ha dato in escandescenza prendendosela con il personale dell'Asl To4.

L'infermiere è stato colpito al volto e ha riportato diverse lesioni. Oggi verrà valutato clinicamente per una sospetta frattura allo zigomo. L'autore dell'aggressione, presentatosi in ospedale con sintomi da sospetto coronavirus, rischia ora una denuncia per lesioni. Si tratta di un pregiudicato residente in zona. L'aggressione si è verificata all'interno del pronto soccorso in un'area videosorvegliata. Le telecamere avrebbero ripreso l'intera scena. Il paziente era entrato in stanza di isolamento con la compagna, contro le procedure che, in virtù dell'emergenza covid, non permettono l'accesso a persone terze all'interno della struttura.

L'infermiere di turno è stato aggredito e malmenato dal paziente mentre stava chiedendo alla compagna di uscire e di prendere posto nella sala d'attesa del pronto soccorso. La vittima dell'aggressione è stata poi medicata dai colleghi dell'ospedale di Cuorgnè. 

Galleria fotografica

Articoli correlati