Anche quest’anno l’auditorium comunale in Manifattura a Cuorgnè ha ospitato la festosa cerimonia, avvenuta sabato 24 febbraio, della selezione locale del Concorso del Lions Club International “Un poster per la pace 2017-2018 - Il futuro della pace” giunto alla 31a edizione internazionale e alla 19a organizzata dal Lions Club Alto Canavese. La prestigiosa struttura, messa a disposizione gratuitamente dall’amministrazione comunale accoglie i premiati delle sette scuole che hanno aderito al concorso, accompagnati dai dirigenti scolastici, dai docenti, familiari ed amici.

La presentatrice nonché lions Cristina Pedron, apre la manifestazione invitando il sindaco di Cuorgnè a portare il saluto della città ai ragazzi e a tutti i presenti. Il sindaco Beppe Pezzetto ribadisce nel suo saluto la valenza educativa e sociale del concorso, purtroppo sempre necessario per contribuire a diffondere nelle giovani generazioni un’approfondita riflessione sul tema, che si esprime efficacemente nella realizzazione di un poster. Viene quindi presentato il tavolo d’onore e ciascuno dei relatori rivolge alla platea il suo messaggio di benvenuto e di ringraziamento per aver accettato l’invito del Lions Club Alto Canavese a partecipare al concorso:
-    il presidente Michele Nastro introduce la manifestazione ;
-    il presidente della terza circoscrizione lions Riccardo Angelo Maria Daghero porta il saluto del Governatore e del Distretto 108Ia1;
-    Ornella Dasso Maranzana, componente distrettuale del comitato Un poster per la pace, anticipa alcuni dati della premiazione distrattuale del 3 marzo a Venaria;
-    Il presidente del comitato di club del concorso Un Poster per la pace, Vincenzo Gurgone, che si associa al plauso per il brillante risultato ottenuto dal club, grazie al poster di Simone Focà, nei successivi livelli, distrettuale (primo premio) e nazionale (terzo premio). Cita inoltre la menzione speciale attribuita a Nicolò Dotolo di Agliè per il suo bel disegno;
-    Il lions Elio Torrieri, noto artista, quale presidente della commissione artistica selezionatrice dei disegni si rivolge ai ragazzi con un bel messaggio che ne loda la partecipazione, proclamando idealmente vincitori tutti i ragazzi che si sono impegnati nel lavoro
-    Chiude gli interventi preliminari il presidente Nastro che ringrazia i componenti il comitato che ha gestito il lungo iter del concorso e organizzato la premiazione,  presieduto da Vincenzo Gurgone e composto da Elio Torrieri e dai lions Lucia Luciani, Salvatore Giuliano, Alfredo Morletto e Fernando Perona.

E’ il momento di annunciare l’intermezzo musicale in programma. La presentatrice Cristina invita il presidente dell'Associazione Filarmonica Castellamonte Giacomo Spiller, socio del Lions Club Alto Canavese, che ricorda la tradizionale collaborazione con il sodalizio, che proprio nel corrente anno lionistico ha voluto sostenere, con un service dedicato, la promozione dell'insegnamento della musica ai giovani delle bande musicali. Spiller ricorda come siano ben cinque le bande canavesane (Castellamonte, Cuorgnè, Ozegna, Pont Canavese e Rivarolo Canavese) destinatarie del contributo e come l’occasione della premiazione del concorso, rivolta ai ragazzi delle scuole medie, abbia suggerito di coinvolgere gli allievi delle Filarmoniche e riunirli per questa speciale occasione in una sola banda giovanile. A dirigere la banda così composta è stato incaricando il maestro Giuseppe Cortese. La formazione composta da una ventina di allievi, tutti giovanissimi, ha eseguito le prove sabato mattina e sabato pomeriggio ha presentato alcuni brani fra cui l'Inno alla Gioia (Inno Europeo) e l'Inno di Mameli. Malgrado la giovanissima età degli esecutori e l'unica prova effettuata il risultato è stato molto positivo, apprezzato e calorosamente applaudito dai presenti.

E’quindi il momento di chiamare i ragazzi, gli inseganti e i dirigenti scolastici a ritirare attestati e premi, consegnati a turno dalle autorità Lions e civili presenti. Fra questi spiccano gli amministratori chiamati dal sindaco Pezzetto a testimoniare la vicinanza della città alla manifestazione: gli assessori Lino Giacoma Rosa e Davide Pieruccini, i consiglieri Giovanna Cresto, Antonella Amato, Sabrina Mannarino e Vanni Crisapulli.

I premi offerti dal club sono oggetti elettronici, un pc stick ai primi classificiati, un drone ai secondi, uno speaker bluetooth ai terzi; a tutti, compresi insegnanti e dirigenti scolastici il libro “Una Fiaba per la Montagna”, messo a disposizione dall’associazione pontese ‘L Peilacan, presieduta proprio da Michele Nastro, oltre a biglietti omaggio per il cinema Margherita di Cuorgnè offerti dalla famiglia Perona.

Ecco l’elenco dei premiati, i primi tre classificati di ciascuna delle sette le scuole medie del territorio alto-canavesano che hanno aderito e partecipato al concorso, mentre per la Scuola Media Arnulfi di Valperga, che si è distinta per la quantità e qualità dei lavori prodotti sotto la guida della professoressa Angela Lupo, la difficile scelta ha richiesto di premiare a pari merito due secondi e due terzi classificati:
– Scuola Media Statale Cresto di Castellamonte: Agnese Bo, Benedetta Valenza, Kejsi Shahini
– Scuola Media G. Cena di Cuorgnè: Simone Focà, Marianna Truccano, Giulia Gai
– Scuola Media C. Olivetti di Agliè: Rares Miron, Sabrina Arduino, Alice Trimboli
– Scuola Media SS Annunziata di Rivarolo: Eliana Sonia Campagnolo, Francesco Mendicino, Francesco Giammaresi
– Scuola Media Comprensiva Martinetti Sezione Locana: Michela Riva Roveda, Vanessa Guglielmetti, Aurora Bruno Mattiet
– Scuola Media Comprensiva Martinetti Pont Canavese: Viola Ingrosso, Denis Brunasso, Chiara Bruzzese
Scuola Media A. Arnulfi di Valperga: Sofia Gaddò, Greta Benvenuti, Sonia Ellena, Pietro Cavaciuti, Martina De Gregorio.
Menzione Speciale: Nicolò Dotolo della Scuola Media C. Olivetti Agliè

Terminate le premiazioni, inframmezzate dai piacevoli intermezzi musicali della banda giovanile creata per l’occasione, il Presidente Nastro conclude la cerimonia rinnovando il ringraziamento a tutti i presenti ed in particolare alla città di Cuorgnè, generosa nel concedere gratuitamente una così bella struttura. Un allegro rinfresco offerto dal club ha chiuso un bel pomeriggio di festa.

Galleria fotografica

Articoli correlati