Pioggia e nevischio, come promesso, hanno chiuso l'emergenza incendi a Cuorgnè. Dopo il grandissimo lavoro di Aib e vigili del fuoco, supportati dai canadair e dagli elicotteri, oggi pomeriggio il maltempo ha fatto il resto. Andando a spegnere anche gli ultimi focolai a Campore e sopra Salto.

«Abbiamo deciso di comune accordo di tenere ancora aperto il tavolo operativo - dice in proposito il sindaco Beppe Pezzetto - la situazione è rientrata e speriamo che neve e pioggia ci diano una mano in più. La notte verrà ancora presidiata sui due fronti, lato Salto e lato Campore, dalle squadre dei Vigili del Fuoco e dell'Aib».

Ieri sera si è rischiato grosso a Salto e dintorni, con l'aggravante che, ancora una volta, gli incendi sono di natura dolosa. «A vigili del fuoco e volontari Aib rinnovo a titolo personale e a nome di tutta la cittadinanza il mio grazie più sincero - dice Pezzetto - un grazie che estendo ai carabinieri, ai vigili urbani, alla croce rossa, alla protezione civile, ai tecnici del Comune e ai miei colleghi amministratori. Ancora grazie, la macchina ha funzionato bene grazie a tutti voi».

Galleria fotografica

Articoli correlati