Prosegue l’attività antidroga da parte dei carabinieri della compagnia di Ivrea per contrastare lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti tra i giovani del Canavese. I carabinieri di Cuorgné, l'altra notte in via Brigate Partigiane, hanno arrestato per detenzione di droga un 26enne, Maicol Palermo. Nel corso di una perquisizione, i militari hanno sequestrato 1,3 chili di marijuana e un bilancino di precisione. A casa di un altro 23enne di Cuorgnè, invece, gli investigatori hanno recuperato altri grammi di marijuana, denunciando il giovane.

I carabinieri sono riusciti a individuare il market della droga dopo aver seguito alcuni clienti. Secondo gli accertamenti lo smercio di marijuana avveniva a Cuorgné e nei paesi limitrofi. Dopo la convalida davanti al Gip del tribunale di Ivrea, il 26enne è stato collocato ai domiciliari. Si tratta dell'ennesimo arresto per droga messo a segno dai militari di Cuorgnè nella zona dell'alto Canavese.

A luglio scorso venne arrestato per droga Pasquale Gagliardi, in seguito chiuso il bar Dino di Valperga (dopo l'arresto del titolare) e successivamente finì in manette Francesco Rostagno, a marzo, per possesso di cocaina, hashish e marijuana. L'offensiva dei carabinieri di Cuorgnè allo spaccio di stupefacenti non si ferma e dimostra quanto sia diffuso il problema soprattutto tra i più giovani.

Galleria fotografica

Articoli correlati