Telecamere, illuminazione d'emergenza e numero chiuso. Sarà un «Torneo di Maggio» blindato, il prossimo, presentato ieri sera dalla Pro loco che, con grande impegno, in virtù anche delle nuove norme di sicurezza imposte dalla circolare Gabrielli, ha deciso di riproporre in grande stile la manifestazione storica che caratterizza Cuorgnè. Al netto del programma degli eventi (del quale vi parleremo in un post successivo), vale la pena sottolineare che la collaborazione di tutti gli enti coinvolti e il grande sforzo (anche economico) della Pro loco, permetteranno il regolare svolgimento della manifestazione anche quest'anno. Con una serie di nuove regole che garantiranno giornate di festa in tutto il centro di Cuorgnè.

Innanzitutto, come già accaduto per lo Storico Carnevale di Ivrea, l'accesso al centro storico sarà a numero chiuso. Potranno entrare 4000 spettatori alla volta. Unico ingresso, con la sicurezza garantita dalle forze dell'ordine, in via Garibaldi (mappa sotto). Il flusso di spettatori sarà sostanzialmente a senso unico: da via Garibaldi si entrerà soltanto. Si uscirà soltanto, invece, da via Arduino. Verrà allestita una sala operativa in municipio dove le forze dell'ordine e i responsabili dell'organizzazione vigileranno 24 ore su 24 sul centro di Cuorgnè che, per l'occasione, sarà dotato di un nuovo sistema di videosorveglianza attivo già una settimana prima del Torneo di Maggio.

Sarà installato anche un sistema di luci d'emergenza, anche nelle bettole, per evitare il panico in caso di black-out improvvisi. Il piano è stato elaborato da Roberto Andriollo che, nel presentare le novità di quest'anno, imposte dalla circolare Gabrielli dopo il disastro dell'anno scorso a Torino, ha assicurato: «Queste novità di sicurezza ci permetteranno di assicurare una buona festa e tanto divertimento». L'ingresso alla serata del sabato, unico evento a pagamento di tutto il Torneo di Maggio, passerà da 2 a 3 euro (gratis residenti e iscritti alla Pro loco).

Galleria fotografica

Articoli correlati