CUORGNE’ - Cartacce, bottigliette di plastica e sporcizia gettata ovunque, panchine in legno divelte, porte da calcio abbattute. E’ l'amaro bilancio dell’ennesimo atto di vandalismo andato in scena in Canavese. Questa volta a farne le spese è stato l’Arcipelago dello sport in località Bandone a Cuorgnè.

Un atto inqualificabile stigmatizzato dall’amministrazione comunale e da un video realizzato da alcuni giovani cuorgnatesi che hanno voluto lanciare un importante messaggio: «Ciò che è di tutti è un bene per tutti». Il filmato è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Cuorgnè. 

«Ciao a tutti, purtroppo siamo qui per parlarvi di un evento molto spiacevole che si è verificato in questi giorni nella nostra città: come potrete vedere dal filmato da noi realizzato, un luogo di gioia e allegria come l’Arcipelago dello Sport che ha fatto tanto divertire i bambini questa estate con la festa "Facciamo Centro", è stato vandalizzato e sporcato durante questa settimana – spiegano i giovani di Cuorgnè - non stiamo cercando dei colpevoli, non è di nostro interesse, vogliamo solamente ricordare a tutti che noi ripudiamo con forza quello che è accaduto e la vediamo come una profonda mancanza di rispetto nei confronti dei ragazzini che tutti i pomeriggi si trovano nel campetto di calcio per giocare o sulle panchine per chiacchierare tra di loro e nei confronti di chi si impegna per tenere sempre pulito e rendere accessibile a tutti questo luogo di divertimento. Ci auguriamo con tutto il cuore che i responsabili capiscano la gravità delle loro azioni».

Galleria fotografica

Articoli correlati