Questa sera alle 21 a Feletto, in municipio, riunione pubblica con l'associazione dei consumatori Codici per aderire alla Class Action contro Gtt, l'azienda dei trasporti che gestisce la ferrovia Canavesana. «Un'azione collettiva per tradurre il malcontento degli utenti della Canavesana in qualcosa di più concreto», spiegano i promotori dell'iniziativa. Analogo incontro è già stato fissato a Castellamonte giovedì 21 marzo alle 20.30 in municipio.

«Sarà il quarto incontro di questo genere, dopo quelli di Chieri, Bosconero e Feletto - spiegano il sindaco Pasquale Mazza e l'assessore Patrizia Addis - organizzato nei comuni interessati dalla tratta ferroviaria Sfm1, tratta che negli ultimi due anni ha registrato innumerevoli disservizi e problematiche causando notevoli disagi in primo luogo ai pendolari. A Castellamonte saranno affrontate, oltre a quelle tipiche della linea ferroviaria, le problematiche inerenti ai collegamenti inefficienti fra le stazioni ferroviarie e le Città limitrofe».

Codici ha raccolto il malcontento e ha avviato un'azione risarcitoria collettiva per tutelare i diritti degli utenti che pagano regolarmente il servizio e per supportare Sindaci e Istituzioni nella controversia contro i gestori delle linee su rotaia e su gomma. «L’obiettivo dell’incontro è di aumentare le adesioni, che si aggiungano alle numerose già raccolte, per dare il massimo della forza possibile alle istanze presentate».

Galleria fotografica

Articoli correlati