Il bilancio dell'incidente ferroviario di Caluso, frazione Arè, si è purtroppo aggravato nel corso della notte. Due morti e diciannove feriti. Le vittime sono il macchinista del treno e un autotrasportatore di supporto. Il primo è Roberto Madau, originario di Rueglio, classe 1957, residente a Ivrea. E' morto sul colpo a seguito dell'impatto tra il treno che stava conducendo in stazione e il trasporto eccezionale fermo sui binari. L'altra vittima è Stefan Aureliana, classe 1954, originario della Romania e residente a Busto Arsizio (provincia di Varese). Era alla guida di un mezzo di scorta del trasporto eccezionale, un Fiat Doblò, che è stato travolto dal convoglio regionale. E' stato trasportato in codice rosso al Cto di Torino dove è morto nella notte.

La polizia ferroviaria e i carabinieri della compagnia di Chivasso stanno cercando di capire cosa è successo ieri sera intorno alle 22.30 al chilometro 11+600 della ferrovia Chivasso-Ivrea-Aosta tra le stazioni di Rodallo e Caluso. Al passaggio a livello di Arè il Treno Regionale 10027 di Trenitalia, partito dalla stazione di Torino Porta Nuova diretto a Ivrea si è schiantato con un Tir Scania lituano adibito al trasporto eccezionale. Il camion stava attraversando i binari quando è arrivato il treno. L'impatto, devastante, è stato inevitabile. Le prime tre carrozze del convoglio sono finite fuori dai binari e hanno sfiorato una casa, terminando la corsa nei campi. Solo due vetture sono rimaste sui binari. Complessivamente c'erano sul treno 31 persone.

Pesante il bilancio dei feriti. Tra loro anche la capotreno del convoglio che è in coma farmacologico in ospedale. Tra i trasportati in ospedale, tredici in codice verde, tre in codice giallo e altrettanti in codice rosso divisi tra gli ospedali Cto e San Giovanni Bosco di Torino, Chivasso, Ciriè ed Ivrea. La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo d'indagine. La linea ferroviaria è stata interrotta a tempo indeterminato. Secondo i primi accertamenti il passaggio a livello era regolarmente funzionante quando si è verificato l'incidente.

Galleria fotografica

Articoli correlati