Dramma ad Ivrea in un alloggio di corso Vercelli. Oggi intorno alle 13 i carabinieri sono intervenuti insieme al personale del 118 e ai vigili del fuoco su segnalazione di alcuni residenti della zona allarmati dal cattivo odore proveniente da un appartamento. All’interno sono stati rinvenuti i corpi in stato di decomposizione di due coniugi di 86 e 80 anni. Non ci sono segni di effrazione. Il medico legale non ha costatato al momento segni di violenza.

Per questo motivo restano in piedi tutte le possibilità. È probabile che i due coniugi siano morti entrambi per cause naturali ma fino a quando non saranno effettuate le autopsie, i carabinieri non escludono la possibilità di un drammatico omicidio-suicidio forse per mezzo di barbiturici. E’ possibile che il decesso dei coniugi risalga a una ventina di giorni fa. I corpi erano in due stanze diverse della  casa.

Il caldo degli ultimi giorni ha diffuso nella zona il cattivo odore dei corpi in stato di decomposizione. Di una cosa sembra esserci certezza: se i due corpi erano lì ormai da venti giorni si tratta con tutta probabilità di un dramma della solitudine. Nessuno ha denunciato l’assenza dei due coniugi fino a stamattina. Le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea sono al momento in corso.

Galleria fotografica

Articoli correlati