QUASSOLO - Sarà l'autopsia a chiarire le cause della morte di Claudio Giovannino, l'operaio 51enne di Donnas (Valle d'Aosta) che ieri è stato trovato senza vita nelle acque del canale di derivazione che alimenta la centrale di Quassolo e Borgofranco d'Ivrea.

La procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, al momento a carico di ignoti. Un atto dovuto per procedere con tutta una serie di accertamenti sulla dinamica dell'accaduto. Giovannino, dipendente di un'azienda di Settimo Vittone che ha in appalto la manutenzione del verde lungo il canale della centrale idroelettrica, stava tagliando l'erba quando è scivolato in acqua.

Non è escluso sia stato colto da un malore. Gli inquirenti vogliono comunque capire se tutte le norme di sicurezza sul lavoro sono state rispettate. Il corpo del 51enne è stato trovato alle chiuse di Montalto Dora dopo che il livello dell'acqua nel canale è stato appositamente abbassato. Lo hanno recuperato i vigili del fuoco.

Galleria fotografica

Articoli correlati