VIVERONE - Il corpo senza vita di Damian Enciu, 43 anni, di Settimo Torinese, l'uomo che era scomparso domenica pomeriggio nel lago di Viverone, è stato recuperato oggi dai vigili del fuoco, al terzo giorno di ricerche nello specchio d'acqua. Il cadavere si trovava in profondità e solo grazie un sistema di ecoscandaglio è stato possibile individuarlo. Il ritrovamento è infatti avvenuto ieri ma solo oggi i sommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti a riportare il corpo in superficie.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Biella, il 43enne stava facendo il bagno nel lago quando all'improvviso è sparito in acqua e non è più riemerso. A dare l'allarme sono stati i famigliari che si trovavano tra Anzasco e Piverone.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto in quattro avevano raggiunto in barca un punto profondo del lago per fare il bagno. In acqua c'erano il 43enne e il fidanzato della figlia. All'improvviso l'uomo è sparito. Probabilmente è a stato colto da un malore fulminante che non gli ha nemmeno dato il tempo di chiedere aiuto.

Galleria fotografica

Articoli correlati