FAVIRA - Sono giorni di lutto in paese. Un’altra foglia si è staccata dall’albero della comunità favriese. Ha destato profondo cordoglio la notizia della scomparsa di Marassi  Rina vedova Battuello di anni 96. «La signora Marassi era nata in terra Mantovana a Borgofranco sul Po, allora comune ora facente parte del Comune di Borgocarbonara. Emigrata giovanissima con la famiglia, il papà era andato a lavorare in una conceria a Chivasso - la ricorda l'ex sindaco e attuale presidente della Fidas di Favria, Giorgio Cortese - Si era poi spostata a Favria lavorando per tantissimi anni al Valle Susa di Rivarolo. A Favria aveva sposato un favriese doc Battuello Pietro e in tutti questi anni, dagli anni 40 del Novecento ad oggi ha visto la trasformazione della Comunità locale, ne ha fatto parte attiva con il suo lavoro e quello della sua famiglia».

Rina Marassi lascia la figlia Livia, il Figlio Bruno con Fernanda ed il nipote Ezio con Silvia; la sorella Lina con la sua famiglia, cugini e nipoti. I funerali si terranno a Favria giovedì 16 settembre alle ore 10,30. Veglia di preghiera mercoledì 15 alle ore 17,30. «La sua scomparsa come di molti altri anziani della nostra Comunità lascia un vuoto nella nostra Comunità - chiosa Cortese - Con lei perdiamo una parte della nostra memoria e anche chi con il duro lavoro ha permesso le attuali comodità».

Galleria fotografica

Articoli correlati