Domenica 27 gennaio si tiene come ogni anno a Favria la Giornata del Ringraziamento e la Festa di Sant’Antonio Abate nel solco della più radicata tradizione favriese. Manifestazione annuale organizzata dalla locale Coldiretti Favria con il presidente Flavio Abbà in collaborazione con il Comune, i Priori Manuela Castellino e Andrea Vanin. Il programma della manifestazione prevede alle ore 11 la  Santa Messa durante la quale i Priori a nome di tutti i coltivatori  ringraziano il Signore per i doni offerti della terra deponendo all’altare i cesti con dei doni con prodotti agricoli tipici e benedizione nuova bandiera dei giovani agricoltori (quest’anno ricorre il cinquantenario della bandiera dei giovani agricoltori).

La sezione della Coldiretti Favria ha pensato allora di far preparare una nuova bandiera al nutrito gruppo di giovani agricoltori per dare segno concreto di continuità e ricambio generazionale. A Favria ci sono attualmente trenta aziende agricole iscritte alla Coldiretti a cui si deve aggiungere un nutrito gruppo di pensionati che mantegono viva la tradizione e vocazione agricola della comunità.  Alle ore 12 benedizione di animali e trattori ed poi verso le ore 13 pranzo conviviale  presso il salone polivalente del Comune di Favria. Gli organizzatori precisano che per motivi organizzativi è gradita la prenotazione per il pranzo entro il giorno 24 gennaio.

Questo lieto evento ci ricorda come la Coldiretti insieme ai suoi associati affronta quotidianamente molte difficoltà per testimoniare i valori e le tradizioni del mondo agricolo. Il mondo agricolo non deve essere solo ricordato in maniera folcloristica in questa occasione ma il mondo agricolo deve essere valorizzato per evitare il consumo di territorio e per invertire la logica del prezzo minimo cui le materie prime sono assoggettate. Non c'è al mondo un'attività più antica dell'agricoltura e nello stesso tempo indispensabile perché ci fornisce da mangiare e da vestire,  e mi stupisco che oggigiorno gli uomini l'apprezzino tanto poco.

Ricordiamoci con che fatica viene fatto il lavoro gli agricoltori che si dedicano quotidianamente con passione alla crescita del nostro Paese producendo prodotti di qualità da offrire al consumatore con il giusto prezzo. Il mondo agricolo oltre ad essere una caratteristica fondante dell’Italia è la nostra garanzia per avere sempre prodotti alimentari sani e controllati. In conclusione un doveroso grazie a tutti gli agricoltori per il loro quotidiano impegno. Grazie. (Giorgio Cortese)

Galleria fotografica

Articoli correlati