Disagi in diversi Comuni del torinese a causa del violento nubifragio della notte. A Cavagnolo è esondato il rio Trincavenna. Una decina di garage delle case Atc in via Martiri sono stati allagati da acqua e fango. A Verrua Savoia, invece, sulla provinciale per Crescentino, una piccola frana ha reso la strada parzialmente inagibile. Un automobilista è rimasto anche coinvolto in un incidente stradale per fortuna senza gravi conseguenze.

La forte pioggia ha anche provocato l'allagamento del sottopasso che collega Rivarolo Canavese con Feletto. La strada è stata riaperta solo alle nove quando, dopo l'intervento dei servizi tecnici del Comune di Rivarolo, sono entrate in funzione le pompe aspiratrici. Il traffico è stato deviato lungo la 460 dai carabinieri del nucleo radiomobile di Ivrea e dagli agenti della polizia municipale di Feletto e Rivarolo.

Secondo i primi accertamenti, a causa del temporale, non sono partite le pompe che si occupano, ad ogni pioggia, di aspirare l'acqua prima che si allaghi il sottopasso. Per fortuna, in nottata, nessuno ha tentato l'attraversamento nel corso del nubifragio evitando così di rimanere bloccato nell'acqua. Un problema «storico» quello del sottopasso tra Feletto e Rivarolo, aggravatosi nell'ultimo periodo anche a causa di alcuni atti vandalici alle centraline elettriche -che gestiscono le pompe.

Galleria fotografica

Articoli correlati