Altra giornata di passione, tanto per cambiare, sui treni della ferrovia Canavesana. Ai cronici ritardi della tratta, questa sera si è aggiunto anche il guasto di un convoglio che ha costretto i passeggeri a rimanere bloccati alla stazione di Settimo Torinese per quasi quaranta minuti. Attesa che i viaggiatori hanno trascorso al freddo sulla banchina della stazione ferroviaria, dal momento che, a seguito del guasto, tutti i passeggeri sono stati fatti scendere dal treno arancione (nella foto fermo a Rivarolo) già "protagonista" di numerosi problemi tecnici nel corso delle ultime settimane.

La corsa, partita alle 18.20 dalla stazione di Torino Porta Susa, è stata di fatto soppressa a causa del guasto al treno alla stazione di Settimo. I pendolari hanno così dovuto attendere una quarantina di minuti l'arrivo del convoglio successivo in direzione Rivarolo Canavese. A nulla, purtroppo, sono valse le proteste nei confronti del personale Gtt per la mancanza di avvisi o spiegazioni. I passeggeri del Torino-Rivarolo delle 18.20, insomma, sono arrivati a destinazione con circa un'ora e venti di ritardo.

Già nel pomeriggio, per la verità, si erano verificati ritardi e problemi sulla tratta, in buona parte dovuti ad un'emergenza che si è verificata a Porta Susa, per un malore a bordo di un treno. I passeggeri hanno dato l'allarme e il convoglio è rimasto fermo per trenta minuti in stazione in attesa dell'intervento del personale del 118. A catena, poi, i ritardi si sono sommati sui treni successivi fino alla sera.

Galleria fotografica

Articoli correlati