Gli aggiustamenti negli orari annunciati dalla Gtt la scorsa settimana evidentemente non bastano. I ritardi sui treni della ferrovia Canavesana da Rivarolo Canavese a Torino Porta Susa continuano a verificarsi con una frequenza imbarazzante. Una situazione intollerabile per pendolari e studenti che, oltre a giustificare i continui ritardi, pagano anche abbonamenti salati nell'ordine di parecchie centinaia di euro. Purtroppo il servizio è peggiorato secondo quanto indicano i viaggiatori.
 
Il comitato utenti della ferrovia ci ha scritto questa mattina per segnalare questa situazione che ormai si strascina da mesi.
 
"Nonostante gli aggiustamenti e le numerose lamentele il problema dei ritardi sulla linea Canavesana rimane molto grave. Ieri mattina (03/11/2016) per l'ennesima volta - il treno delle 9,20 da Rivarolo è partito con oltre mezz'ora di ritardo (9.55), rispetto ai venti minuti già annunciati. Ritardo documentato con foto del tabellone all'arrivo a Porta Susa. Alcune persone vedendo che non partiva sono scese dal treno per disperazione. Il clima che si respira tra i pendolari è di esasperazione. Ci sono persone che non sanno più come giustificare i ritardi sul posto di lavoro".
 
E ancora: "I treni delle 8,20 e 9,20 da Rivarolo da quando sono stati anticipati di quatrro minuti non sono mai partiti una volta in orario. La sensazione è che ci stiano prendendo in giro e non ne possiamo più. Basta! Un servizio pubblico del genere non è più tollerabile".

Galleria fotografica

Articoli correlati