Aveva fretta di nascere e anzichè attendere l'arrivo in ospedale, a Ciriè, è nata in auto. Sta bene ed è già tornata a casa la piccola Eleonora Agnese che la scorsa settimana è venuta alla luce mentre la mamma, accompagnata dai vicini di casa, stava cercando di raggiungere il pronto soccorso dell'ospedale di Ciriè. Martedì, otto del mattino. Forno Canavese. La mamma Veronica si accorge delle doglie ma è sola in casa. Va dai vicini Mario e Luisa e chiede loro un passaggio verso l'ospedale di Ciriè.

Nonostante la corsa, la piccola Eleonora Agnese ha proprio fretta di vedere la luce. Ad un chilometro dall'ospedale, sul sedile dell'auto, la bimba decide che è il momento giusto. Così mamma Veronica è arrivata al pronto soccorso ovviamente provata dall'accaduto e con la piccola già tra le braccia. Un attimo dopo è stata portata nel reparto di ostetricia dell'ospedale dove è stata presa in cura dal personale medico.

Mamma e bimba stanno bene. L'altra mattina, cessate le esigenze ospedaliere, hanno potuto far rientro a casa insieme al papà Marcelo. Originari dell'Argentina, trasferitisi a Forno Canavese per lavoro una decina di anni fa, i due hanno già una bimba, Giulia di due anni. Un enorme grazie da parte dei genitori è andato ovviamente ai vicini di casa e al personale dell'ospedale di Ciriè.

Galleria fotografica

Articoli correlati