Paura oggi pomeriggio a Case Macchia, località di Forno Canavese, dove un'intera famiglia è rimasta intossicata dalle esalazioni del monossido di carbonio. A causa di un malfunzionamento dell'impianto di riscaldamento, probabilmente di una vecchia stufa alimentata a legna, padre, madre e figlio sono rimasti intossicati. Sono stati soccorsi dal personale del 118 e successivamente trasportati al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Cuorgn.

Per fortuna le loro condizioni non sono particolarmente gravi e saranno monitorati dai medici. Sul posto hanno operato i vigili del fuoco di Rivarolo Canavese, insieme ai colleghi del nucleo Nbcr di Torino, che hanno messo in sicurezza l'abitazione e l'impianto difettoso. Accertamenti in corso da parte dei Carabinieri di Rivara per chiarire la dinamica dell'accaduto.

Gli intossicati sono due pensionati di 81 e 88 anni e il figlio classe 1963.

 

Galleria fotografica

Articoli correlati