I carabinieri di Cuorgnè hanno arrestato Francesco Rostagno, 49 anni, residente a Forno Canavese, per detenzione di droga. L’uomo è sospettato di essere lo spacciatore di riferimento per i tossicodipendenti della zona. Decine le segnalazioni da parte di cittadini di Forno infastiditi dal continuo via vai di persone dall’appartamento di Rostagno.

L’uomo effettuava anche consegna a domicilio a Valperga e a Cuorgnè. La perquisizione della casa del 49enne ha permesso di sequestrare quasi un chilo di hashish in panetti, già suddiviso in dosi, 100 grammi di cocaina in dosi e quasi 2mila euro in contanti. Con lui è stato denunciato un complice che, secondo le indagini dei militari dell'Arma, forniva aiuto a Rostagno nell’attività di smercio della droga.

Incessante l'attività di contrasto allo spaccio da parte dei carabinieri di Cuorgnè, specie nei confronti di pusher che vendono droga ai giovanissimi. Da giugno 2017 sono una quindicina gli spacciatori arrestati dai carabinieri di Cuorgnè.

Galleria fotografica

Articoli correlati