A Ceresole Reale per la festa del Piemonte e i 60 anni del Soccorso Alpino, la Filarmonica di Forno Canavese, domenica scorsa, ha avuto l'onore di suonare insieme alla Fanfara della Brigata Alpina Taurinense. Un incontro di musica e valori perchè le due formazioni, oltre all'inno degli Alpini, hanno suonato, a conclusione delle manifestazioni, nientemeno che l'inno di Mameli (VIDEO SOTTO).
 
Forno Canavese vanta una storica tradizione musicale. Il più antico registro parrocchiale, che cita la Società Filarmonica di Forno di Rivara, porta la data del 1769. Per oltre un secolo la filarmonica è stata diretta dai musicisti della famiglia Bertot a partire dal Maestro Stefano Bertot, nato nel 1867 a Forno, fatta eccezione per pochi momenti di interruzione. L'ultimo Bertot che ha diretto la filarmonica è Mario Bertot che si è dimesso nel 2009.
 
Oggi la Filarmonica di Forno svolge un'attività concertistica con lo scopo di diffondere la cultura bandistica e partecipa ai momenti più importanti della vita cittadina attraverso servizi religiosi e civili. Il suo organico è composto da circa 40 elementi, in gran parte giovani e residenti nel paese o nella vicina Rivara. Il presidente è Giovanni Val ed il maestro Andrea Ferro.

Galleria fotografica

Articoli correlati