Aib, vigili del fuoco, carabinieri, protezione civile. Ma anche tanta gente comune. Il gioco di squadra è stato determinante, lunedì e martedì, per avere ragione degli incendi che hanno devastato il Sacro Monte di Belmonte. E allora dal vicesindaco di Prascorsano, Ale Boldini, volontario dell'Aib, è arrivato un ringraziamento particolare, esteso proprio a tutte le persone che, in quelle drammatiche ore, hanno contribuito con piccoli grandi gesti di collaborazione.

«Gente coraggiosa e volenterosa che nella notte dell'incendio al Sacro Monte di Belmonte con le loro "butale" e i loro mezzi, ci rifornivano di acqua, supportati e aiutati a risolvere situazioni che definire delicate è riduttivo - spiega Boldini - un ringraziamento a tutte le persone che con acqua, caffè caldo e quant'altro potesse servire a sostenerci, si sono messe a disposizione con discrezione, senza intralciare le operazioni. Grazie a tutti. Un abbraccione e una pacca sulla spalla. Ben fatto!».

Gli incendi, che hanno devastato l'area protetta tra Pertusio, Valperga, Cuorgnè e Prascorsano, sono stati domati dopo due giorni di intenso lavoro da parte di tutte le squadre coinvolte. La professionalità di tutto gli operatori è stata determinante, così come l'aiuto dei residenti e della gente comune.

Galleria fotografica

Articoli correlati