Grande successo per il raduno delle Vespe a Ingria, nel cuore della Val Soana. Un evento promosso dalla Pro Loco, in collaborazione con il Comune di Ingria (Settore Turismo) e il Virus Team. Dopo un giro itinerante in valle, il gruppo dei vespisti ha pranzato nel padiglione gastronomico, mentre alle 14.30 è inziata la vera e propria attrazione di questo evento ingriese che è ormai giunto al suo decimo anno di organizzazione: la gymkana cronometrata lungo le vie del capoluogo. 
 
Quest'anno, lungo il percorso, sono stati aggiunti dei binari di legno da seguire per non incorrere in penalità, e anche dei veri e propri ostacoli come le passerelle semoventi in legno. Per fortuna nessuno è incorso in cadute e la manifestazione si è svolta tra il divertimento e gli incitamenti del pubblico accorso, con la seguente classifica: al primo posto si è piazzato il già plurivincitore ingriese Maurizio Giacoletto (nelle foto sotto), in seconda posizione Domenico Rea del Virus Team, mentre in terza e quarta rispettivamente Antonello Alessi e Niccolò Santin (quest'ultimo premiato anche come vespista proveniente da più lontano). 
 
Grande successo anche per la "gara di lentezza". Una decina di vespisti si sono sfidati lungo un percorso ridotto, cercando di evitare gli ostacoli e di mettere i piedi a terra, impiegando il maggior tempo possibile: in questo caso il vincitore è stato Eugenio De Santis di Ozegna. Durante la premiazione il sindaco Igor De Santis e il consigliere al turismo Andrea Cane, hanno ricordato l'importanza dell'unità nella Grande Famiglia Ingriese per organizzare eventi di successo anche nei prossimi anni, sempre in collaborazione con la Pro Loco.
 
Il premio al vespista più giovane (come da foto) è stato ritirato da nonna Giuliana di Ingria (nipote: Luca Madlena), che con un pò di emozione ha ricordato che il merito dei giovani è sempre da condividere con i nonni, ai quali dobbiamo non solo le origini ma anche i più bei ricordi delle nostre infanzie.

Galleria fotografica

Articoli correlati