Daranno il loro aiuto per lo Storico Carnevale di Ivrea i ragazzi della Cooperativa Pollicino, che quest’anno si occuperanno della distribuzione dei manifesti. La Cooperativa si occupa da diverso tempo del progetto di accoglienza ai richiedenti asilo nel territorio piemontese: Torino, Cuneo, Novara e Aosta. Tale progetto prevede l’accoglienza degli ospiti in appartamenti dislocati su tutto il territorio e la presa in carico degli stessi. Gli ospiti sono tutti giovani ragazzi che hanno un’età compresa tra i 18 e i 25 anni circa. I profughi provengono per la maggior parte dei casi dall’Africa Sub sahariana e dai Paesi dell’Est Asiatico (Bangladesh e Pakistan).
 
Nei centri di accoglienza le persone vengono sostenute in tutto il loro percorso giuridico e di integrazione nella comunità che li ospita. I ragazzi vengono preparati ad affrontare il colloquio con la Commissione Territoriale che valuterà la richiesta di asilo, stabilendo la possibilità o meno di una vita in Italia. Gli operatori accompagnano gli ospiti, in particolare coloro che evidenziano maggiori fragilità, nell’elaborazione della propria esperienza e nella definizione del proprio progetto migratorio, dando supporto pratico attraverso attività di orientamento sociale, lavorativo, abitativo.
 
All’interno delle diverse strutture i ragazzi si occupano in autonomia della gestione della propria casa. Gli stessi vengono impegnati nell’apprendimento della lingua italiana (scuola pubblica e lezioni private) e in attività di formazione per l’apprendimento di nuove competenze che possano spendere al meglio una volta usciti dal progetto di accoglienza. Di norma il progetto di accoglienza dura un anno e mezzo/due. I giorni del Carnevale rappresenteranno una bella occasione per entrare in contatto diretto con i protagonisti di questa realtà fortemente attiva nel sociale.

Galleria fotografica

Articoli correlati