Fiaccolata di solidarietà, questa sera a Ivrea, per testimoniare vicinanza a Chiara Tinuzzo, 39 anni, la mamma che da lunedì è in sciopero della fame perchè le sue figliolette sono state respinte dalla scuola dell'infanzia Villa Girelli. Respinte perchè non in regola con le vaccinazioni. Il Comitato libera scelta ha deciso di scendere in piazza. Circa centocinquanta le persone in corteo e tra loro tanti bambini. Una manifestazione del tutto pacifica.

I manifestanti sono partiti alle 21 davanti ai cancelli della scuola. Poi la fiaccolata ha attraversato via Montenavale e via Jervis fino al municipio. Complessivamente sono quattro i bimbi che non hanno potuto frequentare i primi giorni di scuola a causa della mancata certificazione di alcuni vaccini. Chiara Tinuzzo era in testa al corteo.

L'Asl To4, come da prassi, ha inviato la documentazione alla dirigenza scolastica che ha quindi deciso di non permettere l'accesso alla struttura ai piccoli non ancora in regola con le vaccinazioni obbligatorie. Chiara Tinuzzo da lunedì è rimasta davanti ai cancelli del plesso, dormendo anche in auto.

Sulla cancellata all’ingresso della scuola sono comparsi in giornata striscioni e tantissimi messaggi di solidarietà per l’asilo e per la decisione presa dalla direzione scolastica. 

Galleria fotografica

Articoli correlati