Il Carnevale 2019 ha visto l’Associazione Museo dello Storico Carnevale di Ivrea presente per il secondo anno presso il mitico “Spazio Pitetti” di via Guarnotta, grazie alla grande disponibilità del socio fondatore Eugenio Pitetti: «E' la sua generosità infatti che ci consente di avere un luogo dove allestire mostre, incontrare amici e sostenitori, festeggiare la nostra amata festa».

La mostra dedicata ai manifesti del Carnevale ha attirato numerosi visitatori che si sono soffermati poi anche ad ammirare l’esposizione delle divise e dei costumi, apprezzandone la ricchezza di dettagli e l’artigiana sartorialità. L’iniziativa “Due passi nel Carnevale” ci ha consentito di accompagnare circa un centinaio tra bambini e adulti, durante tre sabati pomeriggio, alla scoperta della storia del Carnevale e dei suoi luoghi sia pubblici sia nascosti, un momento di passione e divertimento che ci ha uniti sulle parole della Canzone. Grande successo per il progetto “Un mattoncino tira l’altro” con i personaggi in versione Lego, un riconoscimento giunto anche dal Sindaco della Città di Ivrea, che ha fatto dono ai piccoli Abbà della “loro” versione Lego, un modo nuovo per raccontare e celebrare la tradizione.

Un grande momento di amicizia e condivisione di valori e sentimenti è stato vissuto dall’Associazione insieme al Console Generale della Repubblica di Croazia Iva Pavić, che insieme agli amici del Comitato della Croazia abbiamo accompagnato alla scoperta della nostra manifestazione. Un sincero ringraziamento alla Città, che attraverso sia le istituzioni sia i privati cittadini, ha ancora una volta dimostrato la sua accoglienza, e permesso l’attuarsi di un legame destinato ad avere interessanti sviluppi in futuro, nel rispetto di un’amicizia che trae origine dal nome “Croazia”.

«Vent’anni di Associazione Museo – commenta la Presidente Gabriella Gianotti - celebrati con gioia, orgoglio, passione ed amicizia. Sono state settimane impegnative, ma ricche di soddisfazioni, che hanno dimostrato come il cammino intrapreso allora, con estrema umiltà, fosse indirizzato nella giusta direzione. Le soddisfazioni raccolte in queste settimane saranno il propellente che ci permetterà di continuare a lavorare e camminare, pronti al dialogo e sempre disposti a collaborare con chi, privati o istituzioni, condivide il nostro entusiasmo, la nostra passione per la festa e la convinzione che solo la Cultura, quella con la “C” maiuscola, può permettere al Carnevale di vivere ancora a lungo».

E il 2019 non è finito qui: «Quest’anno – conclude Gianotti – ci attende un importante appuntamento in settembre con una delle componenti più amate del nostro Carnevale, il Gruppo Pifferi e Tamburi. L’Associazione Museo, ci sarà con molteplici iniziative, nel filone dell’idea “IvreaCarnevale365”, che proprio l’Associazione ha fatto nascere più di dieci anni fa e che continua a portare avanti, nella convinzione che la condivisione di ogni singolo passo, così come quella degli obiettivi più elevati, sia il prezioso collante fra le diverse anime della nostra festa».

Galleria fotografica

Articoli correlati