Resterà senza dubbio l'edizione del carnevale più problematica degli ultimi anni. Dopo i problemi di bilancio, le polemiche politiche e il ricorso al Tar degli ufficiali esclusi, un'altra tegola si abbatte sullo Storico Carnevale di Ivrea. Ed è una tegola pesantissima. Una vivandiera, Federica Di Matteo, 39 anni, si è dimessa per un comportamento giudicato «inappropriato» da parte del Generale, Alberto Bombonato.

Ovviamente le voci in città sono esplose nelle ultime ore, tentando di dare una spiegazione a quel termine «inappropriato». La vivandiera, comunque, che ne ha già parlato con il sindaco e con il presidente della Fondazione che organizza il Carnevale, è stata invitata a presentare denuncia. Solo allora la Fondazione potrà eventualmente prendere provvedimenti. Per il momento è passata la linea dell'attesa. Si tratterebbe di un messaggio whatsapp «piccante».

E' d'obbligo il condizionale, almeno fino a quando il comportamento inappropriato, ammesso che sia vero, non sarà scritto nero su bianco. Di certo alla Fondazione avrebbero preferito il silenzio sull'intera vicenda anche perchè il carnevale è ormai alle porte e questa ennesima polemica difficilmente sarà un bel biglietto da visita per la manifestazione.

Galleria fotografica

Articoli correlati