Un ricorso al Tar pesa sull'edizione 2020 dello Storico Carnevale di Ivrea. Lo hanno presentato gli undici esclusi dagli ufficiali dello Stato maggiore. Tramite l’avvocato Bruno Sarzotti si sono rivolti al Tar del Piemonte per chiedere di annullare i provvedimenti del bando conseguenti all’inserimento del numero chiuso. Secondo i ricorrenti, infatti, il numero chiuso imposto dalla Fondazione che organizza il carnevale è illegittimo. 

Gli ufficiali mancati hanno chiesto al Tar la procedura d’urgenza dal momento che il carnevale eporediese è imminente. E' possibile che il tribunale si pronunci (ammesso che ne abbia titolo) intorno al 12 febbraio, quindi dopo la prima uscita del Generale e dello Stato maggiore, in programma domenica 9. In realtà è possibile che gli esclusi dal ruolo di ufficiali stiano confidando in un passo indietro della Fondazione per non andare a minare la regolarità stessa delle celebrazioni storiche legate al carnevale di Ivrea.

Il bando di arruolamento degli ufficiali, in realtà, era già stato pubblicato a novembre sul sito della Fondazione. Il ricorso è stato presentato solo qualche giorno fa dopo che sono stati arruolati 26 ufficiali e quattro vivandiere a fronte di 55 domande.

Galleria fotografica

Articoli correlati